Recensione #205: Slither - Una fame da paura

martedì 22 dicembre 2015

Wow, che roba. Spulciando un sito di cinema ci è apparso un vecchio articolo riguardante Slither, un film che uscì nel 2006. Mi sono subito voltato verso Gloria chiedendole “L'hai visto questo?” e lei “No, sta roba qui mi manca..”. Quale migliore occasione di fare un bel ripasso e di scriverci su due righe!
Eccovi la trama: dopo che un meteorite ha colpito una tranquilla cittadina americana, Grant si reca per caso sul luogo in cui è caduto il meteorite, rimanendo vittima dei sintomi. Inizia a soffrire di una strana sindrome perchè un parassita si è insediato nel suo cervello e lo sta trasformando progressivamente in un mostro. Sua moglie Starla e il poliziotto Bill cercano in tutti i modi di impedire che contagi altre persone... Quando questo film stava per uscire io, insieme al cugino Emiliano e all'amico Nicola, non stavo nella pelle. E' il classico horror grottesco con rimandi un po' anni '80. Iniziamo col dire che il regista è un certo James Gunn, lo stesso James Gunn dei film Super e Guardiani della Galassia e, un tempo, membro di quella grande famiglia che era la Troma (suoi anche Tromeo and Juliet e la serie the Tromaville Cafè). Diciamo che in questo Slither il sapore della vecchia casa di produzione si sente tutto, soltanto che, a differenza dei vecchi film, questo è molto curato e ha degli effetti speciali davvero ganzi. Già l'idea di fondo è assurda: Grant viene contagiato da questo parassita e comincia ad avere fame di carne. A forza di mangiare chili e chili di ciccia lui stesso inizia diventare un ammasso informe somigliante ad un grosso polpaccio in preda alla gotta.

Qui possiamo ammirare Grant durante i suoi piccoli cambiamenti...

Poi, non contento, fa diventare una donna un utero ambulante; la fa mangiare fino a scoppiare, scoppiare letteralmente visto che la povera malcapitata si trasforma in brevissimo tempo in un pallone di ciccia grande quanto un granaio pieno zeppo di viscidi vermi che somigliano alle lumache senza casa (come le chiama Gloria), solo più grandi e più veloci.

...un amaro per digerire? No eh...
L'intento di Gunn non è fare una pellicola impegnata o rivoluzionaria, ma semplicemente creare un film divertente, spassoso e per certi versi un po' schifoso. Compito assolto con un bel 10 e lode! Il ritmo della pellicola è sempre alto, non ci sono punti soporiferi, è tutto molto diretto ed immediato e lo spettatore non potrà fare a meno di stare li, fissato a guardare lo schermo mentre si divora una ciotola di pop corn. Come già detto gli effetti speciali sono veramente ben fatti, il Grant trasformato fa un po' pensare a quelle robe che venivano fuori sul film Society, del mito Bryan Yuzna, e anche i vermetti stronzi fanno la loro porca figura. Il cast è capitanato da Michael Rooker (Henry pioggia di sangue, Guardiani della Galassia...) che interpreta proprio Grant, poi abbiamo Elizabeth Banks (Shaft, 40 anni vergine...) nella parte della moglie Starla, Nathan Fillion (Dracula's Legacy, Super...) è lo sbirro Bill da sempre invaghito di Starla, e Gregg Henry (Super, Guardiani della Galassia...) ha la parte del sindaco Jack. Ora che li abbiamo scritti, notiamo che il regista, negli ultimi lavori, tende a circondarsi sempre di qualche suo fedelissimo, qui sono tutti insieme probabilmente per la prima volta, ma il gruppo funziona ed è il giusto mix per un film di questo genere. Una volta visto Slither non guarderete più una bistecca con gli stessi  occhi, io amo mangiare la carne, meglio se ben al sangue, ma qui cazzo si esagera. Comunque, un film spassosissimo, splatter al punto giusto e folle quanto basta per divertirsi un'ora e mezza con gli amici! Aspettando i pranzoni delle feste...

AZIONE: x1
COMMEDIA: x2
DRAMMATICO: x1 
ROMANTICO: x1
HORROR: x3
FANTASCIENZA: x1
FANTASY: -

PER ILTRAILER CLICCA QUI

Il voto di 365film:





Share this article :

0 commenti:

Speak up your mind

Tell us what you're thinking... !

 
Support : Creating Website | Johny Template | Mas Template
Copyright © 2011. 365FILM | 2 persone, 1 anno, 365 recensioni - All Rights Reserved
Template Created by Creating Website Inspired by Sportapolis Shape5.com
Proudly powered by Blogger