Recensione #104: Dead Rising - Watchtower

sabato 12 settembre 2015

Riguardando indietro i film che abbiamo trattato finora è emerso un dato importantissimo: da amanti degli horror quali siamo, ci siamo completamente dimenticati di recensire un film con gli zombie! Errore grave, ma non imperdonabile, visto che siamo soltanto alla 104° recensione. Per rimediare alla mancanza, io e Gloria ci siamo messi sotto per cercare qualcosa di diverso, ed abbiamo trovato questo nuovo Dead Rising – Watchtower. Forse il pubblico più nerd avrà già abbinato il titolo a qualcos'altro, ma per chi non ne sapesse niente... ci siamo noi.
Questo Dead Rising è un film horror uscito quest'anno, ma, come molti suoi predecessori (come il noto Resident Evil) è tratto da un videogame. Nella città di East Mission, in Oregon, le autorità hanno creato lo Zombrex, un vaccino in grado di ritardare gli effetti di un'infezione che trasforma gli umani in zombie. Nel mezzo del caos generato dall'epidemia, il giornalista Chase Carter incontra Crystal, una ragazza che sembra saperla lunga, insieme tenteranno di difendersi dai morti che camminano e di tentare di fuggire dalla città in quarantena. Già dalla trama si intuisce che questo non è il classico zombie-movie alla Romero per intenderci, ma mentre lo si guarda lo si capisce ancora di più. Infatti in questo film lo zombie è messo addirittura quasi in secondo piano, per far spazio allo scandalo giornalistico, che ha molto il sapore del thriller. I due protagonisti infatti scoprono che questo vaccino fornito dal governo non è realmente efficace e quindi pensano che ci sia un qualche complotto in atto. Per completare l'opera, a far danni all'interno della zona di quarantena non ci sono i soli “cadaveri camminanti”, ma c'è anche una banda di motociclisti saccheggiatori, che ricordano molto i cattivi del cartone di Ken Shiro; motociclette, abbigliamento estremo, facce dipinte e ovviamente nessuna pietà. Molti, moltissimi elementi quindi; dobbiamo ammettere che eravamo un po' scettici all'idea di guardarci quest'horror e nonostante Gloria sia rimasta di questa opinione, io devo ammettere che mi ha un pochino sorpreso. Il ritmo è alto sin dai primissimi minuti, come ogni buon videogame dovrebbe essere, e inoltre il mix di horror e un po' di humor nero è risultato molto divertente. Con sommo piacere abbiamo trovato nel cast una nostra vecchia conoscenza non proprio avvezza al genere horror, stiamo parlando di Rob Riggle (specialista di frat-pack già visto in Bastardi in divisa o Gli Stagisti) che vestirà i panni di un sopravvissuto ad un attacco zombie, il quale è diventato in seguito famoso per averci scritto un libro; le azioni frenetiche di Dead Rising verranno quindi intervallate ogni tanto da intermezzi un po' grotteschi... gran genialata! Oltre a lui, nel cast troviamo i due protagonisti Jesse Metcalfe (noi lo avevamo rivisto in un film chiamato Insanitarium) e Meghan Ory (...boh...). Insieme a loro, per un pezzo di film avremo anche l'attrice Virginia Madsen, che interpreta una madre che ha dovuto uccidere la figlia perchè si era trasformata. Da come finisce questo film, si capisce che molto probabilmente ne faranno un seguito, ma in fondo questa pellicola è di poche pretese, non aspira a diventare un'icona del cinema del genere, ma soltanto una piacevole parentesi. E secondo noi (per me un pochino di più) c'è già riuscita. Ripetiamo, non è possibile paragonare il film a nessuno di quelli fatti dal maestro Romero, ma preso da solo il risultato è buono e piacevole! Per gli amanti inoltre, qualche pezzettino di umano ogni tanto si vede volare, quindi anche il livello splatter è ad un livello accettabile. Consigliato agli amanti dell'horror e del genere zombie!

AZIONE: x3
COMMEDIA: x1
DRAMMATICO: x1
ROMANTICO: -
HORROR: x3
FANTASCIENZA: -
FANTASY: -


Il voto di 365film:


Share this article :

0 commenti:

Speak up your mind

Tell us what you're thinking... !

 
Support : Creating Website | Johny Template | Mas Template
Copyright © 2011. 365FILM | 2 persone, 1 anno, 365 recensioni - All Rights Reserved
Template Created by Creating Website Inspired by Sportapolis Shape5.com
Proudly powered by Blogger