Recensione #162: Cool World - Fuga dal mondo dei sogni

lunedì 9 novembre 2015

Smorziamo un po la tensione lugubre che ci attanaglia da giorni ormai. Finalmente, un altra conquista, siamo riusciti a ritrovare fra i vari siti di streaming, una pellicola che ci aveva fatto impazzire quando eravamo piccoli: ve lo ricordate Fuga dal mondo dei sogni? Gloria erano mesi che me lo chiedeva, per non dire anni, ma chissà perchè non si riusciva a trovare nessuna fonte in italiano. Io avevo la vhs, ma saranno passati 15 o 16 anni dall'ultima volta che l'ho visto, quindi.. “Ohhh, l'hai trovato!! Finalmente!! Mettilo di corsa!”.
Questo prodotto, datato 1992, parla di un reduce che, nel 1945, a seguito di un incidente in moto, viene trasferito da uno strano scienziato a Cool World, il mondo dei cartoni animati ideato da un disegnatore in carcere per uxoricidio. Anche questi finisce a Cool World e si innamora di una delle sue creature. Film sulla scia di Chi ha incastrato Roger Rabbit con un trittico di attoroni come protagonisti: Brad Pitt, che interpreta Frank Harris, il reduce che in seguito diventerà detective a Cool World (italianizzato Mondo Furbo), Kim Basinger è Holli, una bomba sexi disegnata appositamente per sedurre chiunque, e Gabriel Byrne, nella parte del disnegnatore Jack. Se pensate però di trovarvi di fronte ad un tenero film-cartone sappiate che non è proprio così. La storia principale ruota attorno al forte desiderio di Holli di diventare una “carnosa” (termine usato in quel mondo per identificare gli esseri umani) e di scoprire il mondo vero. Il sexi disegno userà tutte le sue armi di seduzione per riuscirci, anche perchè l'unico modo di trasformarsi in essere umano è.... fare sesso con un essere umano. La legge più ferrea di Cool Word è infatti niente sesso fra cartoni e umani. Immaginate voi come si comporterà Holli con il detective Frank prima e con Jack dopo.

Riuscirà Jack a resistere? La faccenda si fa dura...
Una realta strana quella di Cool Word, palazzi con occhiali da sole attorcigliati e altissimi, teste volanti, ogni genere di cartone animato possibile che scorazza per le strade. Chi gioca a dadi nei vicoli bui e chi va ad ubriacarsi al night, praticamente una specie di Sin City. Per ricreare tutto ciò e piazzare gli attori veri all'interno di tutto è stato fatto un mix fra green screen e delle vere e proprie sagome di cartone a fare da sceneggiatura o da mobilio, una soluzione interessante! Tra una follia e l'altra, il film-cartone scorre via che è un piacere e ci ritroviamo con la bella Holli che riesce nel suo intento e si trasforma in carnosa (e qui subentra Kim Basinger). Contrariamente a quello che la critica dice e soprattutto al reale flop che ha avuto una volta uscito, secondo noi Fuga dal mondo dei sogni è un buon prodotto, non eccellente, ma sicuramente godibilissimo. Sul lato tecnico, le sequenze animate sono molto buone: i personaggi sono, secondo noi, volutamente disegnati in maniera sopra le righe e il personaggio femminile (Holly Would) è rappresentato benissimo, perfetta controparte animata di Kim Basinger. Unico piccolo difetto che potremmo trovare riguarda la sceneggiatura, scritta in maniera non proprio impeccabile, e che presenta anche qualche lacuna qua e la. Nel finale, un bel colpo di scena da alla pellicola un finale degno e la colloca tra quelle guardabili anche dai bambini (io all'epoca lo vidi da pargolo). Ricapitolando: film d'animazione buono, non impeccabile, ma che merita di essere visto. Io poi, avendo la passione per il fumetto sono di parte, quante volte ho sognato che quello che disegnavo prendesse vita!

AZIONE: x1
COMMEDIA: x1 
DRAMMATICO: -
ROMANTICO: x1
HORROR: -
FANTASCIENZA: -
FANTASY: x3


Il voto di 365film:





Share this article :

0 commenti:

Speak up your mind

Tell us what you're thinking... !

 
Support : Creating Website | Johny Template | Mas Template
Copyright © 2011. 365FILM | 2 persone, 1 anno, 365 recensioni - All Rights Reserved
Template Created by Creating Website Inspired by Sportapolis Shape5.com
Proudly powered by Blogger