Recensione #71: Jessabelle

lunedì 10 agosto 2015

Stasera c'era un po' di indecisione. Io e Gloria non sapevamo quale film, dei due che avevo trovato, vedere. Generi diversi, anni diversi, uno è O come Otello, l'altro un horror di recente produzione dal titolo Jessabelle. Io mi sono tirato indietro, dicendole: “Scegli tu, quello che ti va di vedere vediamo, non c'è problema!” e dopo un po' Gloria si decide e opta per “Jessabelle, vediamo l'horror dai, l'altro lo vedremo domani sera”. Perfetto, mi andava di vedere un nuovo prodotto con delle atmosfere cupe. Spegniamo la luce e accendiamo un paio di candele per fare atmosfera... vai col tasto PLAY.
Questo Jessabelle, come già detto prima, è un horror/thriller abbastanza recente, del 2014 per la precisione, ma in Italia, ridoppiato, credo sia arrivato da pochi giorni. La storia vedere questa ragazza, Jessie, coinvolta in un incidente di macchina, dove perde la vita il suo ragazzo, con il quale doveva andare a convivere, e il bambino che portava in grembo. Orfana di madre, morta quando lei era piccolissima, va a fare il periodo di convalescenza (è momentaneamente su una sedia a rotelle) in casa del padre, col quale non parlava da un po' di tempo, ma una volta arrivata in quella casa di campagna inizierà a manifestarsi un'inquietante presenza. Ok, non ci stupiamo più se nel 2015 non vengono più fatte delle storie originali, purtroppo è stato fatto di tutto, ma nonostante il plot non sembri dei migliori, il film non è male. Ottima la fotografia e le ambientazioni, la casa dove Jessie va a stare in effetti mette veramente ansia e il fatto che lei non possa camminare, quando le si manifesta lo spirito rende tutto ancora più “ansioso”. Tutto questo è un bene, perchè un horror che non ti provoca neanche un po' d'ansia... che horror è? Non abbiamo riconosciuto nessun volto noto nel cast, ma nonostante questo gli attori e attrici coinvolti sono all'altezza della pellicola e si calano bene nei rispettivi ruoli. In un paio di momenti dove la tensione si taglia col coltello ho visto Gloria stralunare gli occhi, girarsi verso di me ed emettere un muguno... che emette solamente quando non vuole guardare una scena perchè sa che si cagherà addosso :D Altro buon segno! Effettivamente è vero, la tensione è resa molto bene alternando momenti di terrore notturno, a momenti più “ragionati”, dove Jessie trova sempre più indizi che l'aiutino a capire cosa le stia succedendo. Ad un certo punto abbiamo pensato che si riproponesse il classico, e ormai noioso, tema della possessione demoniaca, con preti, acqua santa e altri gadget sacri, ma invece no, anziché prendere la strada del “sacro”, la storia vira sulla tematica voodoo, rendendo tutto più originale del previsto! Da questo punto di vista ci sono delle somiglianze con quel capolavoro che è The Skeleton Key, ma non vogliamo dirvi altro, altrimenti rischiamo di bruciarvi qualche fatto saliente. Io e Gloria, alla fine della visione, siamo d'accordo nel ritenere che Jessabelle sia un buon film, migliore parecchio di certe robe che i distributori sparano fuori di questi tempi; ripetiamo, trama non originalissima ok, ma sviluppo molto buono sia tecnicamente sia al livello recitativo. Finale stronzetto! Dategli un'occhiata, passerete una buona oretta e mezza!

Il voto di 365film:




x3


x1


x1



Share this article :

2 commenti:

  1. Ciao. Concordo! In altre recensioni stroncano completamente il film. Io l'ho trovato molto piacevole. A parte il finale. C'è una tensione continua dal momento che Jessie entra nella casa e un crescendo verso la fine. Se potessi riscriverei gli ultimi 10 minuti e ne verrebbe fuori un bel film. Comunque consiglio la visione a tutti gli amanti del genere.

    RispondiElimina

 
Support : Creating Website | Johny Template | Mas Template
Copyright © 2011. 365FILM | 2 persone, 1 anno, 365 recensioni - All Rights Reserved
Template Created by Creating Website Inspired by Sportapolis Shape5.com
Proudly powered by Blogger