Recensione #90: Mega Shark vs Mecha Shark

sabato 29 agosto 2015

Che bel traguardo 90 recensioni! All'inizio non ci speravamo, pensavamo che avremmo interrotto prima questa avventura, ma poi ci abbiamo preso gusto! 90, un numero carismatico, caratteristico dello sport, quando si parla di 90° minuto, ma anche sinonimo di “paura”, se abbinato ai numeri del lotto. Sport o paura quindi? Beh, ormai ci conoscete, siamo degli amanti della paura, ma la paura può essere rappresentata in molti modi, paura mentre si guarda un bel film horror... o paura che ciò che si sta guardando sia una mezza fregnaccia. Ecco, stasera ci siamo visti una mezza fregnaccia, il cui titolo, solo a pronunciarlo, fa davvero paura a tutti gli amanti seri del cinema: Mega Shark vs Mecha Shark.
Il colossal in questione è un film del 2014, prodotto dalla Asylum, che con gli squali c'ha preso gusto, e la storia prosegue il filone degli altri film sul tema del megalodon, trasformando l'oceano in un sanguinoso campo di battaglia. Il governo statunitense commissiona la costruzione di uno squalo meccanico altamente tecnologico per fermare il mega squalo che, in preda alla furia, sta terrorizzando tutto il pianeta. Non sanno più cosa inventarsi, hanno fatto apparire qualsiasi tipo di creatura accanto a quello che è ormai diventato il loro marchio di fabbrica: il Mega Squalo. Abbiamo visto di tutto, dai calamari giganti ai dinosauri, passando per i coccodrilli, esaurite quindi le bestie in carne e ossa, ecco arrivare uno scontro fra titani, contro un megalodon meccanico. Cosa fa in tutto il film il megalodon? Semplice, salta sulle navi e le spacca a metà, così per gioco. anche qui prova a papparsi un aereo ma, a differenza dell'altro film, qui il robottone fermerà il disastro (gajardi, hanno voluto inserire una citazione al loro vecchio film). C'è da dire che col passare degli anni, e probabilmente con gli incassi dell'ormai cult Sharknado, la Asylum ha affinato la computer grafica, diventando un pelo pelo più credibile. Noi, specialmente io, amiamo queste pellicole poco impegnative, che ti fanno sorridere al sol titolo, ma certo, il risultato finale non è assolutamente dei migliori. Parlando di cast, abbiamo sempre i volti semisconosciuti degli attori che appoggiano la causa della folle casa cinematografica, qui sono presenti Christopher Judge e Elisabeth Röhm, la coppia esperta nel pilotare questi improbabili sottomarini, coadiuvati da un'abituè di questi film, Debbie Gibson (rivista in Mega shark vs Giant Octopus e Mega Python vs Gatoroid). Che dire, il risultato finale è un prodotto che non vederemo mai al cinema, ne tantomeno ad un festival per qualche premio o riconoscimento, ma è divertente. Noi ce lo siamo visto per vedere i progressi della Asylum, ma anche perchè ultimamente ci siamo fissati con gli squali, quindi questo non poteva mancare! Ovviamente consigliato a i nerd del genere e a quelli che vogliono farsi due risate in compagnia degli amici. Preparatevi amici degli squali, perchè fra poco uscirà tipo un sequel di questa roba dal titolo Mega Shark vs Kolossus, dove questa volta a mettere i bastoni fra le pinne al gigantesco pesce ci sarà una specie di robottone umanoide! E chi se lo perde!

Il voto di 365film:




x2


x2


x1 (ma che poi...)



Share this article :

0 commenti:

Speak up your mind

Tell us what you're thinking... !

 
Support : Creating Website | Johny Template | Mas Template
Copyright © 2011. 365FILM | 2 persone, 1 anno, 365 recensioni - All Rights Reserved
Template Created by Creating Website Inspired by Sportapolis Shape5.com
Proudly powered by Blogger