Recensione #98: Kickboxer - Il nuovo guerriero

domenica 6 settembre 2015

Vedendo Southpaw ieri sera ci è tornata un po' di nostalgia anni '90. In un primo momento eravamo orientati sul vederci un qualsiasi Rocky, ma alla fine abbiamo fatto una scelta differente, per quanto mi riguarda più di cuore. Da fan di Jean Claude Van Damme ho buttato la l'idea di guardarci uno dei film che l'ha reso celebre, uno dei primi: Kickboxer – il nuovo guerriero. “Lo sai che mi va? E' da un botto che non lo vedo!” esclama Gloria! Mi ha praticamente invitato a nozze, io ne conosco le battute a memoria! Senza indugiare oltre quindi vi portiamo nel pirotecnico mondo dei calci rotanti.
Kickboxer è una pellicola data 1989 e parla di Kurt, fratello di un campione di kickboxing rimasto paralizzato in seguito a un combattimento, che si impegna in un massacrante allenamento, con l'obiettivo di battere Tong Po, il campione thailandese responsabile dell'infermità del fratello. L'impresa è tutt'altro che agevole e il percorso è pieno di ostacoli, ma la tenacia e la determinazione sono superiori a ogni difficoltà. Stesso discorso fatto per Lionheart qualche recensione fa, questo film è un piccolo cult del suo genere, basti pensare che ne sono stati fatti 4 o 5 seguiti, nessuno comunque con Jean Claude Van Damme come protagonista. Potremmo considerare Kickboxer una variante del famosissimo Rocky IV, sono moltissime infatti le analogie fra i due film, a cominciare dai personaggi. Qui abbiamo Kurt (Rocky) che consiglia al fratello Eric (Apollo) di non combattere con Tong-Po (Ivan Drago) perchè potrebbe essere pericoloso. Possiamo notare anche che quasi tutto il film è un intenso allenamento del protagonista, che si prepara alla sfida finale in territorio nemico (proprio come Rocky che combatterà in Russia). Ma comunque questi sono dettagli, questa pellicola action andrebbe fatta guardare ai corsi di motivazione, è troppa la carica che ti mette addosso, praticamente chi guarda il film è come se si allenasse e combattesse insieme a Van Damme. Una delle scene più belle di sempre è quando il maestro di Kurt, Xian, lo porta in un bar per farlo ubriacare così da testarne l'equilibrio. Segnatevi questo titolo: Feeling so good today, che è la canzone con cui Van Damme stende tutti i brutti ceffi nel bar, troppo forte! Oltre a Jean Claude, gli altri membri del cast sono Dennis Alexio (il fratello), Dennis Chan (il maestro, che tra l'altro comparirà anche in Kickboxer 2 e 3) e Michel Qissi (Tong Po). Un film che non possiamo non consigliare agli amanti e ai nostalgici come noi!

AZIONE: x3
COMMEDIA: x1
DRAMMATICO: x2
ROMANTICO: x1
HORROR: -
FANTASCIENZA: -
FANTASY: -


Il voto di 365film:

Share this article :

0 commenti:

Speak up your mind

Tell us what you're thinking... !

 
Support : Creating Website | Johny Template | Mas Template
Copyright © 2011. 365FILM | 2 persone, 1 anno, 365 recensioni - All Rights Reserved
Template Created by Creating Website Inspired by Sportapolis Shape5.com
Proudly powered by Blogger