Recensione #131: Hotel Transylvania 2

venerdì 9 ottobre 2015

Ieri è stato il giorno dell'uscita nei cinema di Hotel Transylvania 2; Gloria era in fermento ormai da settimane, da quando hanno iniziato a mandare a manetta il trailer del nuovo lungometraggio animato. Così abbiamo sfidato la fortuna per vedere se fosse presente in rete una qualche versione in streaming in tempi record... non ci crederete ma c'è. Oggi l'efficienza di mandare in rete un prodotto appena uscito al cinema è impressionante, da amanti dei movies ci dispiace perchè ciò arreca non pochi grattacapi all'industria, ma essendo i biglietti del cinema troppo cari, beh, ne siamo felici.
In questo secondo capitolo Mavis e Johnny, sposati da un anno, hanno un figlio, Dennis, il quale però non sembra essere un vampiro e per questo Mavis pensa sia meglio trasferirsi in California, perché crede che il mondo dei mostri sia troppo pericoloso per un bambino umano. Per non restare solo all'hotel, Dracula manda con una scusa Mavis e Johnny in vacanza in California, offrendosi di fare da baby-sitter al bimbo di quattro anni, ma il suo scopo è invece insegnare al piccolo come essere un mostro. Solito canovaccio del primo cartone, ci ritroviamo di nuovo in questo surreale hotel circondati dai mostri più divertenti, con l'umano Johnny che è entrato a far parte a pieno regime di questo mondo dove può essere se stesso. Dal matrimonio dei ragazzi, fino alla loro partenza per la California passa tutto in maniera molto veloce, come a dire “vi facciamo vedere questi pezzi perchè dobbiamo, ma la storia inizia da dopo”. Infatti, dal momento che Dracula resta col nipotino il ritmo si stabilizza e si ha la sensazione di aver assistito ad un'infinita introduzione. Come si dice, “squadra che vince non si cambia” no? Infatti è così, da Dracula, passando per l'Uomo Lupo e  il mostro di Frankenstein, fino alla Mummia, i personaggi vincenti del primo vengono riproposti in tutto il loro splendore anche qui. Le gag divertenti idem, ricordate il gorgonzurla? Bene, qui c'è un'intera torta nuziale che urla; oppure i passi di danza del conte Dracula o quando fa lo sguardo indemoniato... Tutto esattamente come il primo cartone, cambia soltanto la situazione. In questo Hotel Transylvania 2 si ha come la sensazione che sia stato fatto sulla scia del brand vincente del primo episodio, prestando però poca attenzione a creare una cosa nuova. Tutto è concentrato nel ricreare le stesse atmosfere del primo film, con la pecca che alla fine il prodotto è, si, carino e godibile, ma non ti trasmette quella sensazione di originalità che dovrebbe avere. E' sempe molto difficile fare un sequel, soprattutto se lo si fa di una pellicola che ha suscitato molto interesse, l'attenzione sarà doppia e l'aspettativa molto alta. Comunque oh, non è che sia un disastro eh!! Per quanto riguarda i personaggi c'è da segnalare la new entry del padre di Dracula, Vlad, doppiato nella versione italiana da Paolo Villaggio, mentre è sempre Claudio Bisio a dare la voce a Drac. Il nostro giudizio su Hotel Transylvania 2? Assolutamente non migliore del suo predecessore, ma comunque spassoso e divertente!

AZIONE: x1
COMMEDIA: x3
DRAMMATICO: -
ROMANTICO: x1
HORROR: -
FANTASCIENZA: -
FANTASY: x1


Il voto di 365film:

Share this article :

0 commenti:

Speak up your mind

Tell us what you're thinking... !

 
Support : Creating Website | Johny Template | Mas Template
Copyright © 2011. 365FILM | 2 persone, 1 anno, 365 recensioni - All Rights Reserved
Template Created by Creating Website Inspired by Sportapolis Shape5.com
Proudly powered by Blogger