Recensione #192: No One Lives

mercoledì 9 dicembre 2015

A Natale sono tutti più buoni... questo detto non vale di certo per me e Gloria, anzi direi che noi siamo tutto l'opposto. Ecco perchè stasera, fomentati dalla recente visione di Hobo with a Shotgun, abbiamo voluto attingere di nuovo dalla Lista Nera di Emiliano. E cosa abbiamo trovato? Abbiamo trovato questo tranquillissimo No One Lives, thrillerone bello tignoso, che adesso ci apprestiamo a recensire.
Datato 2012, ma non ancora arrivato nel nostro stivale, il film parla di una pericolosa banda di criminali, che prende in ostaggio una giovane coppia e uccide per sbaglio (?) la ragazza. Accecato dal desiderio di vendetta, il fidanzato si dimostra per quello che è veramente, rivelandosi meno indifeso di quanto tutti pensino. Ribaltando le carte in tavola, i criminali si ritrovano di fronte a uno spietato killer. Altro rape and revenge direte voi, vero? Invece no, non esattamente almeno. No One Lives sembra quel genere di film, almeno la prima mezz'ora circa, quando ci mostra questa coppia che sta traslocando e, in macchina, sta raggiungendo la loro nuova casa. Nonostante si intuisca che ci sia stata una scappatella da parte di lui, l'amore e l'affiatamento fra i due si fa sentire, si percepisce che la coppia è davvero innamorata. Lui cerca in tutti i modi di discolparsi, tratta la sua donna come se fosse una regina e le sussurra frasi romantiche ogni secondo che può. Mentre mangiano in una specie di tavola calda, ecco che arriva una banda di stronzi, banda che qualche minuto prima abbiamo visto intenta a rubare da una casa e a uccidere tutti i proprietari a sangue freddo. Chiaro come il sole che la testa calda di turno andrà a rompere i coglioni alla coppiola... e così è. Piccolo battibecco e il gruppo di malviventi se ne va, ma non finisce qui, perchè una volta che Driver e Betty (la coppia) si rimette in viaggio, ecco arrivare la stessa testa calda di prima che gli fracassa il finestrino, li manda fuori strada e sequestra loro insieme a tutti i loro averi. Sta per succedere un macello bello e buono. Quando per errore Betty muore autosgozzandosi con il coltello di uno della banda, Driver non ci vede più e si incazza a morte. Ancora rape and revenge, si, ma da adesso in poi la musica cambia. No One Lives ha un grande pregio, un twist clamoroso a neanche metà film che rimette tutto in discussione. Nei primi minuti lo spettatore impara bene ad odiare la banda di rapinatori sadici, ma dopo un po' finirà per prenderli in simpatia e concentrerà l'odio tutto sul nostro amico Driver. Sin dai primi minuti veniamo a conoscenza, tramite i fotogrammi iniziali del film e in seguito con i vari telegiornali che si vedono di tanto in tanto, di una ragazza rapita da mesi ormai, ragazza che, pensate un po', viene ritrovata dalla banda di malviventi proprio nel bagagliaio della macchina di Driver. La coppia di innamorati non era poi tanto tranquilla, ma al contrario, erano dei sadici psicopatici. Morta lei, rimane lui, psicopatico ed incazzato.

E mo so cazzi...

Il film è molto buio, un'oscurità che secondo noi è anche simbolica, come l'animo del protagonista. Il ritmo è incalzante, frenetico e non accenna a rallentare. Le torture o scene gore sono quasi all'ordine del giorno, una di queste si rivelerà davvero geniale (quando lo vedrete capirete di cosa stiamo parlando), i più deboli di stomaco avranno qualche problema a finirlo di vedere perchè No One Lives non è il classico splatter trash, ma è assolutamente ben fatto, quindi le risate alla visione del sangue non ci saranno da parte di nessuno di voi. Un buon cast per questo filmone, rappresentato in primis dal protagonista Driver, interpretato da Luke Evans (Dracula Untold...). Insieme a lui Adelaide Clemens (Il Grande Gatsby...) è Emma, la ragazza rapita, Laura Ramsey (Venom, Rovine...) è Betty, la fidanzata, Derek Magyar è Flynn, la testa calda,  America Olivo (il remake di Venerdì 13, il remake di Maniac...), Lindsey Shaw, Lee Tergesen (Point Break...), Beau Knapp (Southpaw...) e George Murdoch, che non è un attore ma un wrestler. Io e Gloria abbiamo apprezzato da morire questo film, cattivo come pochi hanno osato essere ma che, verso la fine, ci ha dato una sensazione di poca concretezza. Un finale un po' troppo “addolcito” ci ha un pochino rovinato la mattanza del resto del film, ma alla fine ci può stare. Bello, violento e crudo al punto giusto, bel modo di iniziare le feste natalizie!

AZIONE: x2
COMMEDIA: - 
DRAMMATICO: x3
ROMANTICO: x1
HORROR: x2 (un po' di splatter qua e la)
FANTASCIENZA: -
FANTASY: -


Il voto di 365film:





Share this article :

0 commenti:

Speak up your mind

Tell us what you're thinking... !

 
Support : Creating Website | Johny Template | Mas Template
Copyright © 2011. 365FILM | 2 persone, 1 anno, 365 recensioni - All Rights Reserved
Template Created by Creating Website Inspired by Sportapolis Shape5.com
Proudly powered by Blogger