Recensione #181: Jurassic City

sabato 28 novembre 2015

Doveva accadere prima o poi. Doveva ricapitarci di vedere un filmetto come questo. Sia io che Gloria amiamo i dinosauri, abbiamo adorato il primo Jurassic Park e ci è piaciuto anche il più recente Jurassic Word, quindi non potevamo rimanere indifferenti di fronte ad un titolo come Jurassic City... e che locandina poi! XD Per non smontarci l'entusiasmo non abbiamo neanche voluto vedere il trailer, abbiamo fatto tutto conservando l'effetto sorpresa.
Di recente produzione, uscito lo scorso 2014, il film ci porta in un laboratorio segreto che viene inaspettatamente violato scatenando su Los Angeles un gruppo di Velociraptor. Un'unità di agenti si mobilità per contenere le creature prima che si scateni il caos ma nel frattempo, un furgone carico di animali della stessa specie viene deviato in una vicina prigione, dove ben presto ci sarà una lotta per la sopravvivenza. Tanta, troppa carne al fuoco. Devi essere molto abile nel saper gestire più ministorie all'interno della trama principale e farle successivamente convogliare nella trama principale. Ovviamente, com'era logico aspettarsi, qui non accade. Il risultato è un film di cui non si capiscono il 50% delle azioni. Ogni quarto d'ora viene da chiedersi “Perchè??”. Prima storia: laboratorio segreto in mezzo a Los Angeles (ma di solito ste cose non si facevano nel deserto o comunque lontano da occhi indiscreti?), non un gruppo, ma un solo velociraptor è scappato dalla sua stanza. Il capo della baracca ordina ad una squadra di dargli la caccia, ma allo stesso tempo di intercettare un furgone con 3 esemplari dello stesso dino e di deviarlo all'interno di un carcere... Perchè? Cazzo porti i dinosauri in carcere?? Seconda storia: una confraternita di ragazze semideficenti (dove però troviamo la protagonista tosta e risoluta) sta facendo un'iniziazione, ma l'arrivo degli sbirri fa cessare la festa e 3 ragazze vengono arrestate e portate, indovinate un po', nello stesso carcere dei dino. Terza storia: sempre in quel carcere sta per essere giustiziato un serial killer di ragazze. A fine, quando i velociraptor evadono dal furgone e fanno macello, salta la corrente e si aprono tutte le porte di sicurezza, quindi le tre ragazze si ritrovano con il killer di ragazze, 3 battone, una guardia e due barboni (sembra una cazzo di barzelletta). Nel frattempo il dinosauretto evaso ha trovato una villa dove due disinibite ragazze sta facendo un bagnetto nella vasca idromassaggio e vuole partecipare.

"E' calda l'acqua? Posso entrare?"

Beh, insomma, inutile che continuiamo a raccontarvi, era soltanto per farvi capire come stavamo messi. Comunque, dopo un po' di tentennamenti il film prende una sua logica e scorre anche abbastanza bene. Ingegnoso il gioco di aprire e chiudere le porte che farà il direttore del carcere, una fase del film che serra un tantino il ritmo... ma parliamo di briciole. Ma andiamo dritti al sodo però: sappiamo cosa volete sapere... come sono fatti i dinosauri?? Che dire... abbiamo visto molto di peggio! Per carità, non siamo ovviamente ai livelli delle produzioni normali, siamo sempre qualche gradone sotto, ma in certi momenti, grazie anche al gioco di luci i nostri amici voraci sembrano integrati abbastanza bene nel contesto. Chiaramente quando azzannano qualcuno la pupazzosità viene fuori tutta... Nel cast ritroviamo il nostro amico Ray Wise (l'unico attore professionista in Digging Up the Marrow) che qui interpreta il direttore del carcere, Kevin Gage (piccola parte in Con Air) che è il killer di ragazze, Dana Melanie , la protagonista cazzuta, Kayla Carlyle, l'amica della protagonista cazzuta, Sara Malakul Lane (Sharktopus, il futuro Kickboxer Vengeance...) che ha il ruolo della terza ragazza, quella più odiosa però, e due illustri volti degli action... siete pronti? Uno è Vernon Wells (il Bennet di Commando!!) nella parte del creatore dei dinosauri, e l'altro è Robert LaSardo, volto visto praticamente nel 70% di film ambientati in carcere (Giustizia a tutti i costi, Death Race, Hell...). Teoricamente un bel cast... Concludendo la nostra recensione, Jurassic City è un film che tutto sommato scorre bene nella sua ora e mezza di durata, ci fai qualche risata qua e la e ti vedi un po' di dinosauri e, i maschietti ne saranno contenti, di culi al vento. Ma alla fine... rimane sempre un filmetto...

AZIONE: x2
COMMEDIA: x1 
DRAMMATICO: -
ROMANTICO: -
HORROR: -x2
FANTASCIENZA: x1
FANTASY: -




Il voto di 365film:

Un pop in più per averci provato...




Share this article :

0 commenti:

Speak up your mind

Tell us what you're thinking... !

 
Support : Creating Website | Johny Template | Mas Template
Copyright © 2011. 365FILM | 2 persone, 1 anno, 365 recensioni - All Rights Reserved
Template Created by Creating Website Inspired by Sportapolis Shape5.com
Proudly powered by Blogger